Più tempo agli imprenditori per estinguere i debiti fiscali

Dopo il NOW 3.0 arriva un’ulteriore boccata d’aria per molte imprese nei Paesi Bassi. Passano, infatti, da 2 a 3 gli anni a disposizione per ripagare il debito fiscale accumulato durante la crisi dovuta al Coronavirus.

Gli imprenditori dei Paesi Bassi, inoltre, potranno iniziare a estinguere i propri debiti a partire da luglio 2021, anziché dal prossimo gennaio.

Questa scelta del governo olandese, mira a evitare che aumenti il numero di imprese in bancarotta, visto che gli imprenditori sono alle prese anche con altri creditori – che applicano tassi di interesse certamente più elevati rispetto a quelli statali.

Da marzo – cioè da quando il governo olandese ha attivato le misure di sostegno in risposta alla pandemia di COVID-19 – a oggi, sono quasi 250.000 gli imprenditori che hanno optato per la proroga dei pagamenti fiscali.

Se un quinto degli imprenditori ha già saldato completamente il proprio debito con il Belastingdienst (l’amministrazione fiscale e doganale olandese), i restanti hanno, invece, un importo da saldare pari a quasi 12 miliardi di euro.