Migliorano le previsioni per l’economia e la disoccupazione nei Paesi Bassi per il 2021

Dopo una previsione iniziale che vedeva il PIL al 3,2% e il tasso di disoccupazione vicino al 7%, nei giorni scorsi il Centraal Planbureau (ufficio governativo per l’analisi della politica economica) ha fatto sapere di aver aggiornato le proprie previsioni, con dati meno pessimistici per il 2021.

Secondo l’agenzia governativa, infatti, l’economia olandese è destinata a crescere del 3,5% il prossimo anno, mentre la disoccupazione salirà “solo” al 6% (quindi un punto percentuale in meno rispetto a quanto previsto).

Per quanto riguarda questo 2020, invece, il CPB prevede che la contrazione economica sarà del 5%, quindi lo 0,1% in meno rispetto a quanto previsto in precedenza (5,1%).

Perché le cifre sono meno negative rispetto alla previsione precedente?

Il motivo è dovuto al fatto che, per quest’ultima previsione, il CPB ha preso in considerazione le misure di sostegno governative in atto, e il fatto che siano state recentemente prorogate fino a luglio del 2021.

Allo stesso modo, però, l’agenzia avverte che ci sarà un aumento del deficit di bilancio dallo 0,5% di quest’anno all’1% nel 2021, sottolineando che, tuttavia, le finanze pubbliche resteranno fuori dalla zona di pericolo.